Malga Zanga: si affida la gestione (con molte novità)

Lascia un commento

24 febbraio 2016 di Paola Malcotti

L’Amministrazione comunale di Arco affitta Malga Zanga, l’azienda commerciale in località Castil sul monte Velo che consiste in ristorante, bar e affittacamere, comprensiva di appartamento per il gestore e aree rurali pertinenziali. L’assegnazione avverrà con il metodo dell’asta pubblica mediante il «criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa», per un periodo di 6 annualità (rinnovabile di altri 6 anni). L’avviso d’asta pubblica, disponibile nell’Albo pretorio informatico sul sito web www.comune.arco.tn.it, propone alcune novità volute sia per agevolare i conduttori dell’azienda, sia per garantire ai clienti un servizio più appetibile. Consegna del plico con la documentazione richiesta entro l’11 marzo.

«Concretamente, la maggiore novità è che per la scelta del gestore il livello economico della proposta non è sarà più il prevalente – spiega il vicesindaco Stefano Bresciani, assessore alle attività economiche – dato che l’assegnazione avverrà sulla scorta di un punteggio assegnato tenendo conto, tra gli altri elementi, di alcuni aspetti riconducibili al «progetto sociale» del gestore, ovvero alla sua proposta di iniziative e servizi in grado di avvicinare alla frequentazione di Malga Zanga anche fasce di popolazione svantaggiate. L’assegnazione del punteggio terrà conto anche di progetti di promozione del territorio e dell’ambiente capaci di valorizzare l’ospitalità locale e turistica della zona, connessa al settore rurale e comunque compatibile con l’ambiente montano, e di iniziative di gestione a sostegno delle politiche familiari e di conciliazione. Anche la titolarità del marchio “Family Audit” o altri marchi Family erogati dall’Agenzia provinciale per la famiglia costituiranno oggetto di valutazione e punteggio. Altra novità: per rendere più appetibile l’attività studieremo con Amsa, assieme al nuovo gestore, iniziative di sinergia con i due campeggi pubblici arcensi, l’Arco in località Prabi e l’Arco Lido in località Linfano, che sono tra le strutture estive più frequentate di tutto il Trentino, e come tali in grado di offrire all’attività un considerevole valore aggiunto».

L’offerta economica, ovvero il canone offerto, dovrà essere in aumento rispetto alla mensilità fissata di 600 euro (Iva compresa). Per quanto riguarda il comparto silvo-pastorale in cui è inserita Malga Zanga, un terreno di circa 12 ettari, il gestore avrà l’onere dello sfalcio, di notevole rilievo per la cura ambientale.

Il plico contenente la documentazione di gara dovrà pervenire all’Ufficio protocollo del Comune di Arco entro le ore 12 dell’11 marzo 2016 in uno dei seguenti modi: mediante raccomandata del servizio postale; mediante plico analogo inoltrato da corrieri specializzati; mediante consegna diretta all’Ufficio protocollo, in municipio. La procedura di gara sarà espletata il 16 marzo 2016, con inizio alle ore 9, nell’Ufficio della dirigente dell’Area tecnica, al primo piano della palazzina servizi tecnici, in via San Pietro ad Arco.

c.s. a cura dell’Ufficio stampa dei Comuni di Arco e Riva

malga-zanga

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Scelti per voi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: