Ledroman da record: 800 iscritti

Lascia un commento

7 luglio 2016 di Paola Malcotti

È già record. Sono 800 gli atleti iscritti alla terza edizione della «Ledroman», gara di triathlon sprint in programma domenica 10 luglio attorno al lago di Ledro, circa trecento in più dello scorso anno e quasi il triplo rispetto alla prima edizione, di due anni fa. Di questi, 760 gli ironmen che gareggeranno singolarmente per contendersi il titolo regionale e 45 quelli che raccoglieranno la sfida con la resistenza nella staffetta a tre; 137 invece i pettorali che verranno indossati dalle donne. Per tutti loro, 750 metri di nuoto nel lago, 20 chilometri da percorrere in sella alla bici e 5 chilometri di corsa podistica a piedi. Record anche per quanto riguarda l’età dei partecipanti: di 16 anni l’atleta più giovane e di 65 quello più anziano.

A soli tre giorni dall’evento, grande è dunque la soddisfazione in casa della Triledroenergy, l’associazione che da tre stagioni a questa parte si occupa con passione dell’organizzazione della manifestazione sportiva. Un centinaio i volontari che domenica saranno impegnati al campo sportivo di Pieve, zona di partenza e di arrivo per tutte tre le gare in programma, ai quali si aggiungeranno una ventina di vigili del fuoco, una ventina di opsa (gli operatori di salvataggio in acqua) e altrettanti volontari della Croce rossa, ai quali toccherà vigilare affinché tutto proceda per il meglio.

«Siamo estremamente contenti – dice il presidente Carlo Santi – perché è evidente che quel che abbiamo seminato in questi anni, impiegando tempo ed energie, sta ora dando i suoi frutti. Tanto che, con i suoi 800 iscritti, la “Ledroman” potrebbe diventare la gara di triathlon sprint a maggior partecipazione in Italia. Anche quella del 2016 sarà poi una gara combattuta e di elevata qualità sportiva: tra gli iscritti risaltano nomi eccellenti, come il campione uscente Andrea Secchiero, chiamato a sfidare uno degli ironmen italiani più forti, Ivan Risti, e l’ex ciclista professionista trentino Alessandro Bertolini, all’esordio casalingo nella specialità. Occhi puntati infine sull’azzurro veronese Marco Corrà e sui molti stranieri di valore, guidati dall’ucraino Sergey Kurochkin, mentre tra le donne sull’ultramaratoneta trentina Monica Carlin e sulla tedesca Renate Forstner, professionista mondiale nella specialità».

Moltissime dunque le persone attese domenica sulle sponde del lago, per le quali l’organizzazione ha previsto circa 500 stalli – gratuiti per gli atleti – nei parcheggi situati nella zona di partenza/arrivo. Per permettere lo svolgimento in sicurezza della gara, la viabilità verrà poi interrotta al passaggio dei concorrenti, dalle ore 14 alle ore 16, tramite una sospensione temporanea della circolazione stradale in ambo i sensi di marcia sulla strada statale 240 – nel tratto compreso tra l’abitato di Molina e di Pieve – e lungo le strade comunali che da via al Lago a Molina (nei pressi del Museo delle palafitte) porta a Pur, interessando anche via Val Maria, via Europa, e le strade attorno al campo sportivo di Pieve. Sarà chiuso temporaneamente infine pure il percorso ciclo-pedonale che collega l’abitato di Pieve a Mezzolago.

fonte: Paola Malcotti – l’Adige di oggi, giovedì 7 luglio 2016

nuoto-(19)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Scelti per voi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: