A Canale, 30 volte Rustico Medioevo

Lascia un commento

4 agosto 2016 di Paola Malcotti

E’ il momento del tuffo nel passato, con la 30a edizione di Rustico Medioevo, uno degli appuntamenti “storici” dell’estate altogardesana, che si svolge nel meraviglioso borgo di Canale di Tenno dal 6 al 14 agosto.

MedioevoCome d’incanto ci si trova proiettati in un’altra epoca, totalmente rapiti dalla suggestione delle antiche case e dei vicoli di Canale di Tenno, paese che ha conservato intatto l’impianto e il fascino del borgo medioevale: stretti vicoli lastricati, portici, piazzette interne, case addossate l’una all’altra come negli antichi villaggi del duecento. È proprio grazie a queste caratteristiche uniche che Canale di Tenno è stato inserito nel Club dei Borghi più belli d’Italia.

In coincidenza con la particolare edizione di quest’anno, il programma dell’evento è più ricco del solito. La festa comincia sabato 6 con l’apertura del Mercato medioevale che anima l’intero borgo. Gli stendardi e le fiaccole rendono l’atmosfera ancora più pittoresca, mentre i cantastorie annunciano gli spettacoli e i figuranti in costume regalano ai numerosi visitatori una immersione totale nella magia di tanti secoli fa.

Poi giorno dopo giorno ecco le suggestioni del teatro di strada, con lo spettacolo “Frottole e Fecezie” (martedì 9), o le antiche musiche medievali suonate con strumenti d’epoca “Dal canto alla musica” (domenica 7) o ancora le danze medioevali “Con la danza e con la musica” (giovedì 11), che saluta il ritorno del gruppo di danza storica il Leoncello e i musici dell’Arundel. Ma la magia del medievo continua ogni giorno con “I giullari del castello” (venerdì 12, un duo di giullari, giocolieri, acrobati che giocano con il fuoco, le rime e inventano pantomime, magie e pupazzate), le “Visioni d’incanto” (sabato 13, uno show in cui personaggi, storie e azioni vengono rappresentati con tecniche teatrali diverse videoproiettate: il teatro delle ombre cinesi e il racconto con la sabbia modellata a vista che lasciano senza fiato) e con il ricco repertorio di “Musica e colori dell’India” (domenica 14), a cura del gruppo Milon Mela India Folk e ancora lo spettacolo degli sbandieratori, i “Giochi e passatempi medioevali” (domenica 14, ore 16,30, nel pomeriggio riservato ai bambini) e il mini corso di ceramica per i più piccoli.

Ma Rustico Medioevo è anche una festa per il palato, con un programma unico per assaporare la cucina tipica e le eccellenze del Garda Trentino. Quest’anno i cucinieri hanno elaborato un piatto su antica ricetta medievale disponibile tutti i giorni nei luoghi dedicati alla gastronomia: “Civiero di cervo con polenta alla moda di Mastro Martino”. E poi i piatti della tradizione come il richiestissimo polenta e peveraa, presente in tutti i menù, polenta e gulash, oppure polenta e coniglio alla trentina, polenta e carrè di maiale, pancetta, lucanica trentina e crauti, polenta e salsiccia trentina con “fasoi embragai”, polenta e frittura in umido, trippe in umido, trippe in brodo e maialino in porchetta, polenta e baccalà, polenta e cosciotto di maiale, per finire con polenta e gallina con “impium” e tordi finti alla trentina.

Rustico medioevo 2012 torte in gara 1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Scelti per voi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: