Da Tenno la solidarietà verso Amatrice

Lascia un commento

3 settembre 2016 di Paola Malcotti

Tenno ed Amatrice, dal 2015 unite tra loro da quel filo rosso che per tradizione percorre l’Italia da nord a sud e riconosce nella ricchezza dei centri storici, culturali, architettonici, un patrimonio unico, da salvaguardare e valorizzare. Tenno ed Amatrice, oggi unite tra loro dal filo rosso della solidarietà.

Il terremoto che il 24 agosto scorso ha così duramente colpito il cuore del Paese ha infatti raso al suolo uno dei luoghi più caratteristici, inserito – come Canale – nel Club dei Borghi più belli d’Italia. Ecco perché anche dal centro tennese partiranno a breve delle iniziative finalizzate alla raccolta di fondi da destinare ad Amatrice. «Dopo aver condiviso assieme al paese reatino un’esperienza positiva e di lustro a livello nazionale crediamo sia doveroso da parte nostra intervenire in questo momento di grande difficoltà – spiega il vicesindaco e assessore al bilancio Giuliano Marocchi – In occasione dell’ultima seduta di giunta abbiamo dunque deciso di farci promotori di una gara di solidarietà, iniziando a proporre l’iniziativa dal prossimo consiglio comunale. Già nel 2012, all’indomani del terremoto che aveva colpito l’Emilia Romagna, l’amministrazione comunale in concerto con le associazioni tennesi era riuscita a raccogliere 16.400 euro: una somma importante, che era stata poi devoluta al comune di San Felice sul Panaro per contribuire così al risanamento della scuola media “Giovanni Pascoli”. Memori del grande successo avuto con la raccolta fondi messa in campo allora, con i colleghi che si occupano dei rapporti con i sodalizi tennesi vorremmo pertanto riproporre l’iniziativa, allargandola non solo al nostro territorio ma anche a quello degli altri comuni della provincia che fanno parte del Club, nella forma e nei modi che riterranno più opportuni.

Nelle prossime settimane andremo a pianificare, assieme alle nostre associazioni e a tutti quelli che avranno idee e proposte da suggerire, una serie di attività che a partire dall’autunno fino al periodo natalizio avranno come fine ultimo la solidarietà verso i centri colpiti dal sisma. Qualche gruppo si è già fatto avanti, dando la propria disponibilità, ma siamo sicuri che molti altri seguiranno l’esempio: su questo Tenno e il suo tessuto sociale si sono sempre distinti o lo continueranno a fare. Come nelle esperienze passate, sarà poi il comune – in collaborazione con il sindaco e l’amministrazione di Amatrice – a curare l’effettiva assegnazione del contributo».

fonte: Paola Malcotti – l’Adige di oggi, sabato 3 settembre 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Scelti per voi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: