Tiarno di Sotto, arriva il marciapiede sulla circonvallazione

Lascia un commento

16 settembre 2016 di Paola Malcotti

Il tanto promesso marciapiede, destinato a favorire il transito dei pedoni lungo la circonvallazione di Tiarno di Sotto, sta per diventare realtà. È di pochi giorni fa la delibera con la quale la giunta comunale dà il benestare al progetto preliminare redatto da uno studio tecnico di Arco, primo passo verso la realizzazione di un’opera prioritaria e destinata a garantire la sicurezza di uno dei tratti più pericolosi della strada statale 240, in passato già teatro di investimenti mortali.

«La progettazione si è posta l’obiettivo di cercare soluzioni tecniche volte a risolvere le problematiche presenti nelle aree presso gli ingressi ad est e ad ovest dell’abitato di Tiarno di Sotto – si legge nel dispositivo – sia per quanto riguarda il transito veicolare che pedonale, assicurandone un adeguato livello di funzionalità. Le criticità rilevate, dal punto di vista della sicurezza, sono infatti generate dalla presenza del notevole flusso dei veicoli che transitano sulla strada, immediatamente a ridosso del paese, di un impianto di illuminazione pubblica obsoleto sia dal punto di vista statico che funzionale, con lampade di vecchia generazione e ridotta emissione luminosa, oltre che dalla mancanza di percorsi pedonali o protezioni atti a garantire un sicuro spostamento dei pedoni, di una rete di smaltimento dell’acqua piovana che confluisce dalla sede stradale lungo i cigli della stessa, creando disagio e pericolo alla circolazione, di un’adeguata segnaletica verticale e orizzontale che limiti la visibilità degli attraversamenti. L’opera, che avrà un costo stimato di 390.370 euro (di cui 278.200 per lavori a base d’asta e 112.170 per somme a disposizione dell’amministrazione), vedrà dunque la realizzazione di un marciapiede rialzato, il rifacimento dell’illuminazione pubblica, la costruzione delle opere complementari necessarie allo smaltimento delle acque meteoriche nella rete pubblica esistente ed infine la sistemazione di un’idonea segnaletica verticale ed orizzontale».

fonte: Paola Malcotti – l’Adige di oggi, venerdì 16 settembre 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Scelti per voi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: